Il caso Aleshenka

Risultati immagini per aleshenka

Una sera del mese di agosto nel 1996, nei pressi di Kystym in Russia la signora Tamara Vasilievna Prosvirina andò a fare una passeggiata per il bosco, quando senti il pianto di un neonato vicino ad un albero, avvicinandosi noto con grande stupore che si trattava di una creatura di 25 centimetri d’altezza con una pelle grigia una grossa testa, buchi al posto delle orecchie ed era priva di ombelico.
L’anziana signora portò subito la creatura a casa prendendosi cura di lei e la chiamo Aleshenka. La signora avvertì sua nuora anche lei di nome Tamara e un suo conoscente un certo Vladimir Nurdinov, anche loro vedendo la creatura si resero conto che questo neonato, non era umano.
Qualche giorno dopo la signora Tamara venne ricoverata in un ospedale psichiatrico e chiese fortemente all’ente ospedaliero di andare a vedere suo figlio che era piccolo e aveva bisogno di mangiare ed essere accudito, ma la signora non aveva figli quindi i dottori pensarono che tutto questo era frutto della sua immaginazione.
Gli unici due che sapevano dell’esistenza di Aleshenka erano la nuora Tamara e il suo conoscente Vladimir Nurdinov. Ma quando i due si decisero di andare a controllare la creatura ormai era troppo tardi, Aleshenka venne trovata morta e il suo corpo era in uno stato di essiccazione quasi mummificato. Vladimir decise così di portare la salma della creatura a casa sua.

Risultati immagini per aleshenka


Un poliziotto di nome Vladimir Brendlin, recatosi a casa di Vladimir Nurdinov per una sospetta segnalazione di furto, vide il corpo della creatura e la prelevò portandola ad esaminare e confermando che quello che diceva l’anziana signora era tutto vero.
I dottori che analizzarono Aleshenka dichiararono che quel corpo era di un bambino mutante, venne dichiarato questo per via di un incidente nucleare accaduto nel 1957 a Kystym, un urologo invece che fu il primo medico ad esaminare il corpo disse che per lui quella era un feto umano sottosviluppato, vittima di un aborto spontaneo di 20 settimane.
Ma ce anche chi sostiene che eseguendo sul corpo di Aleshenka un esame autoptico l’essere non presentava tratti o segni di un normale essere umano. Il poliziotto poi affidò il corpo per ulteriori controlli alla dottoressa Galina Semenkova capo dell’organizzazione ufologica “Star Academy Ufo-Contact in Zolotov Method”.
Nel corso di un seminario a Tokyo la dottoressa Galina Semenkova dichiarò di essere stata fermata in auto mentre trasportava il feto da una navicella ufo e che gli alieni avrebbero richiesto il corpo e che la dottoressa fu costretta a darglielo. Ce chi pensa invece che questa storia sia stata inventata e che dietro tutto questo, possa esserci dietro lo zampino dei servizi segreti russi e che quindi questa storia sia solo un invenzione per nascondere la verità, resta il fatto che il corpo non sarà mai più ritrovato.
Nel 1999 a pochi giorni da un intervista da parte di alcuni giornalisti giapponesi alla signora Tamara, l’anziana che intanto era stata ricoverata di nuovo al centro psichiatrico, mentre cercava di scappare dall’ospedale, venne investita da un auto pirata e purtroppo per Tamara non ci fu nulla da fare, morì sul colpo e il colpevole non fu mai trovato.
L’agente Vladimir Bendlin decise comunque di continuare le indagini sul Aleshenka privatamente, nel 2004 venne contattato dal giornalista Vladimir Chernobrov, il quale dichiarava di possedere il panno dove Tamara avvolgeva Aleshenka. Il panno fu analizzato questa volta da esperti nel campo del DNA, questi rilevarono due tipi di DNA: uno era femminile probabilmente di Tamara, il secondo invece era sconosciuto alla scienza. Nonostante tutti gli sforzi per trovare la verità, ad oggi il mistero di Aleshenka resta irrisolto.

Immagine correlata
Risultati immagini per aleshenka

(Simone Giorgi)

Leave a reply