Il teletrasporto spontaneo di Gil Perez

A chi non piacerebbe viaggiare per il mondo, senza spendere un soldo usando magari il teletrasporto?
Sembra fantascienza ma le cronache ci parlano di un soldato della guardia civile filippina, il suo nome era Gil Perez che la notte del 24 ottobre 1593, si trovava a lavorare nel palazzo del governatore a Manila, dove dei pirati cinesi assassinarono il politico.

Risultati immagini per Gil Perez teletrasportoRisultati immagini per teletrasporto

Gil per la troppa stanchezza dovuta al fatto di dover proteggere il politico, dopo l’assassinio si appoggiò a con la testa sul muro, cadendo così in un profondo sonno. Al suo risveglio si ritrovo dall’altra parte del globo a Plaza Mayor (Città del Messico), usando o almeno così si pensa, ad un presunto teletrasporto spontaneo.
Interrogato dalla polizia del posto, raccontò la versione ufficiale sull’uccisione del governatore di Manila e che era giunto fin li tramite il teletrasporto. Ma visto che in quell’epoca le comunicazioni erano molto lente, i messicani non credettero ad una sola parola dell’uomo e lo presero per un pazzo.

Risultati immagini per Gil Perez teletrasporto

Perez fu così arrestato dalle autorità ma due mesi dopo una nave filippina arrivata sul posto, annunciò la morte del governatore. I membri dell’equipaggio dichiararono di conoscere Gil Perez e che l’ultima volta che fu avvistato da loro fu quella drammatica notte del 23 ottobre.

Risultati immagini per Gil Perez
La polizia messicana a quel punto non avendo più prove valide per trattenerlo lo rilasciò. Dopo questa strana e allo stesso tempo fantastica avventura, a Gil non successe mai più una cosa simile, ma la storia di questo soldato rimane ancora un mistero che ancora oggi affascina tutti gli studiosi e non solo.

(Simone Giorgi)

Leave a reply