Il paradiso per davvero

Il paradiso è una speranza, o una realtà come la terra e il cielo? Nessuno di noi può rispondere a questa domanda, solo quando si muore finalmente sapremo, ma non avremo più la possibilità di dirlo ai nostri cari.
La storia che vi sto per raccontare è inspiegabile per quanto è ancora incredibile, ci troviamo in Nebraska (America) la famiglia Burpo composta dal reverendo Todd sua moglie Sonja e i suoi due bambini Cassie e il nostro protagonista Colton di soli 4 anni.
La famiglia Burpo viveva una vita regolare, Todd è il pastore della chiesa di Crossroads Wesleyan Church, mentre la moglie si occupa della casa e dei bambini. Tutto andava a gonfie vele fino a che un giorno mentre si stavano godendo una vacanza a Denver, al ritorno Cassie e Colton furono colpiti da una brutta influenza. Dopo 4 giorni Colton, continuava ad avere 40 di febbre mentre la sorellina era guarita, i genitori preoccupati lo portano immediatamente al pronto soccorso.
Purtroppo nella risonanza magnetica si viene a scoprire che Colton ha un’appendicite perforata da qualche giorno, che gli sta causando una grave infezione nella cavità addominale. Il bambino doveva essere operato d’urgenza, i genitori disperati non poterono far altro che acconsentire ed attendere in sala d’attesa con il cuore in gola.
In questo istante inizia la straordinaria avventura di Colton, la mamma Sonia si mette a chiamare telefonicamente la comunità della chiesa, chiedendo loro se potessero pregare per il suo bambino, Todd invece nella cappella dell’ospedale se la prende con molta vivacità con Dio, mentre i medici non davano nessuna speranza di salvezza al piccolo Colton. Lui invece a un certo punto si riprese miracolosamente e al suo risveglio, racconto ai due genitori di averli visti in aria fuori dal suo corpo mentre facevano queste cose due cose ben distinte.
Rimasto incredulo Todd, voleva continuare a parlare di quella esperienza con il figlio e quello che Colton disse fu sconvolgente. Il bambino era stato per qualche minuto in paradiso un posto molto simile alla terra ma molto più grande, vide una chiesa vi entrò ed al suo interno, vide degli angeli che cantavano per lui, a un certo punto arrivo Gesù che gli disse di non avere paura, che in quel posto non gli sarebbe successo nulla di pericoloso, lo fece mettere seduto tra le sue ginocchia e poi dopo gli prese la mano dicendo che lo voleva portare a vedere delle cose prima di farlo tornare sulla terra.
Colton raccontò anche che Gesù, aveva un cavallo bellissimo e che in paradiso ci sono tutti i colori brillanti dell’arcobaleno. Durante un’intervista per il giornale locale riferì che in paradiso ci sono molti animali, che questo luogo è come la terra, ma più grande e bellissimo, che Gesù era molto gentile e che si è seduto in braccio a lui. Disse di avergli visto molte cicatrici (le cicatrici erano quelle della crocefissione) ma non riuscì a descriverlo neanche con le rappresentazioni del suo volto ripreso dai libri che Todd gli fece vedere. Colton diceva che Gesù aveva gli occhi chiari, di un colore che andava sul bluastro e verdastro. Ce da dire però, che non tutti credettero alla sua storia, poichè nei referti medici Colton non era morto ma era ancora vivo sotto sedativo quindi come era possibile, che questo bambino potesse raccontare una storia così fantastica però ben dettagliata che pareva impossibile. Molti pensarono infatti che il bambino si era inventato tutto, ed e per questo che Todd il padre era deciso a scoprire la verità.
A quel punto il reverendo anche durante la messa racconta, l’esperienza subita dal proprio figlio e molti credenti e amici rimasero perplessi e dubbiosi dall’accaduto, però Todd voleva a tutti costi credere a ciò che diceva suo figlio.
Un’altra notizia che il bambino disse al padre, e che in paradiso vide il suo bis nonno, cioè il nonno di Todd, che veniva chiamato con il soprannome di Pop e disse al bambino che andava tutto bene. Qui Todd rimasto scioccato gli fece vedere una vecchia foto del suo nonno anziano, ma Colton non lo riconobbe. Solamente quando il padre gli fece vedere un’altra foto, di quando Pop era giovane, il bambino lo riconobbe, dicendo che in paradiso sono tutti giovani.
La famiglia Burpo per di più aveva dei problemi economici, infatti doveva pagare le spese mediche dell’operazione fatta a Colton. Il bambino infatti riferiva sempre che il dottore andava pagato, perchè durante l’operazione quando era sollevato sul suo corpo, aveva visto il dottore che cercava di salvarlo in tutti i modi. Todd che non riusciva più ad andare avanti nella sua vita credette, che Dio volesse parlare con loro attraverso Colton, invece la moglie Sonia che era molto più razionale e concreta e voleva che il marito potesse dimenticare questa brutta esperienza e lasciarla come un semplice mistero per il bene della propria famiglia.
Il vero colpo di scena che fece ricredere anche la mamma Sonia, fu quando Colton gli disse che lui aveva un’altra sorella. All’inizio pensava che parlasse di Cassie ma il bambino riferì che questa sorella era morta prima che nascesse, che era sua coetanea e che si sono fortemente abbracciati in paradiso. Sonia rimasta incredula gli chiede con un stratagemma come si chiamasse questa sorellina, il bambino dichiaro che il nome non glielo avevano ancora dato, questo perchè non sapevano se era una femminuccia o un maschietto, ed il bambino di questa storia ne era completamente all’oscuro.
Un giorno Todd vide un documentario della CNN che parlava di una bambina Lituana che ebbe la stessa avventura di Colton, cioè era stata anche lei in paradiso. Il suo nome è Akiane Kramarik che disegno sulla tela di un quadro il volto di Cristo. Appena Colton lo vide disse subito al padre che era lui la persona che aveva visto in paradiso, che quell’uomo era Gesù. Ce da dire ora, che i due bambini non si conoscevano, vivevano poi da tutt’altra parte del mondo ma avevano visto entrambi la stessa figura.

images

Il 4 Ottobre del 2004, la famiglia Burpo ebbe un altro figlio di nome Colby, Todd continuò a fare il pastore nella Crossroads Wesleyan Church e di questa incredibile storia, pubblicò nel Novembre del 2010 il libro dedicato proprio al figlio Colton, con il titolo di “Heaven is for real”. Libro che ebbe un enorme successo e su cui successivamente venne anche girato un film.

41qS1rir8JL._SX315_BO1,204,203,200_ 51rmPgFqcwL._AC_UL320_SR240,320_
La gente potrebbe avere paura del racconto del piccolo Colton, forse perchè hanno paura che non ci sia il paradiso o magari che ci sia e questo non sia destinato a tutti. Ma resta il fatto indelebile che questa storia ci farà sognare e sperare che dopo la morte non ci sia la fine di ogni cosa, ma l’inizio di una vita piena di pace interiore colma di un amore immenso.

NDE Il Paradiso Famiglia Burpo Heaven+Real 567 r World+Premiere+DIFF+2014+h1Ube2fBgwRx

(Simone Giorgi)

Leave a reply