Casale delle carrozze (Roma)

Un tempo il Casale delle Carrozze, a Cinecittà, era il deposito di mezzi e cavalli utilizzati nei film. Poi la struttura è stata abbandonata ed è stata trasformata in un ricovero di fortuna per immigrati. Un grosso incendio nel 2011 è divampato all’interno del Casale delle Carrozze a Cinecittà. L’edificio è situato tra viale Bruno Pelizzi e via Filippo Serafini ed è abbandonato da tempo.

Risultati: L’indagine svolta dal nostro team composto da “Simone Giorgi, Stefano Ranucci, Andrea Pulcini, Gabriele Frollano, Damiano Spagnoli” non ha riscontrato anomalie degne di nota. I nostri fonometri hanno identificato un rumore ambientale di 40 db che sta ad identificare come sorgente di rumore (esempi) una conversazione a voce bassa, strada di campagna, fruscio della carta, biblioteca che ha come effetto-reazione psicofisica uno stato di quiete. Le attrezzature video (full spectrum e IR non hanno registrato anomalie. Il luogo è sprovvisto di corrente elettrica,di rete fognaria ed è situato in una posizione poco frequentata e lontana da i classici rumori che troviamo in città. Queste caratteristiche “importantissime” ci hanno permesso di “lavorare” con tranquillità e senza interruzioni esterne. Il tasso di umidità è molto più alto avvicinandoci alla notte ma sia all’interno che all’esterno dell’edificio i valori sono risultati normalissimi. Negli audio abbiamo catturato due “straordinari suoni” che non siamo riusciti a razionalizare. I registratori in questione sono del modello digatale, uno con microfono esterno ed uno con microfono interno. Abbiamo alternato le registrazioni di evp con un approccio diretto (con delle domande) e senza interagire direttamente con queste presunte presenze. Le due registrazioni anomale sembrano rispondere ad alcune nostre domande con una voce simile ad un sussurro. Vi allego l’analisi audio e i due suoni.

Primo Audio Anomalo:
L’audio anomalo nel video si trova ad 8 secondi

Secondo audio anomalo:

L’audio anomalo nel video si trova a 18 secondi dopo la domanda sei un uomo o una donna? (consiglio di ascoltarlo con delle cuffie e ad un volume alto)

Spettrogramma in 3D del primo audio anomalo

In basso troverete la visualizzazione del contenuto armonico, cioè l’ analisi
in frequenza, del segnale.

Analisi in frequenza del materiale (primo audio anomalo)

Sull’asse delle ascisse si ha la frequenza in Hertz, sulle ordinate l’ampiezza espressa in
decibel. In pratica i picchi sul grafico mostrano quali sono le frequenze che più
contribuiscono al segnale totale. Il punto più alto del grafico ci dà la frequenza
fondamentale del suono, i picchi via via più bassi sono le armoniche.

Secondo audio anomalo

Spettrogramma :

 

(Analisi laboratorio: Stefano Ranucci, con la partecipazione straordinaria del team: Stefano Ranucci, Simone Giorgi, Lucia Carlomusto, Andrea Pulcini, Gabriele Frollano, Damiano Spagnoli)

Leave a reply