Category Criptozoologia

Allghoi Khorhoi, il verme letale della Mongolia

Nelle sabbie remote del deserto di Gobi, sembra che viva una creatura
denominata l’Allghoi Khorhoi conosciuto meglio con il terribile nome
di ‘il verme letale della Mongolia’, secondo gli avvistamenti
sarebbe lungo tra i 60 e i 150 cm, di colore rosso lucente e simile a un
serpente.

I nativi del posto sostengono che sputi veleno e uccida all’istante, e
che sia in grado di produrre potentissime scariche elettriche.

Gli scienziati ipotizzano che si tratti di una ‘desert death adder’
ovvero una vipera velenosa che però vivrebbe solo in Australia e in Nuova
Guinea, infatti gli scettici suppongono che un classico verme non possa
sopravvivere nel deserto, perché si disidraterebbe rapidamente.

Resta il fatto che qualcosa striscia sotto le sabbie del Gobi, una creatura
veloce e mortale che no...

Read More

Il Bigfoot

Nei boschi e nelle montagne di tutto il mondo si dice che si aggiri una creatura mitologica, la quale appare come metà uomo e metà scimmia ed è definita in diversi modi a seconda dei popoli.

Si narra di leggende del sacro spirito dei boschi dal Sasquatch o Momo dai nativi americani, ma noi tutti lo conosciamo con il termine Bigfoot o Piedone.

Nel 1811 furono notate delle impronte nella neve che raggiungevano i 35 centimetri ed erano decisamente sproporzionate per appartenere a un uomo comune.

Furono ritrovate dal signor David Thompson una guida turistica, che ne ricavò dei calchi in gesso come prova.

Collezione Privata:

11800426_10207560811446505_2122926469338376926_n

Nel 1884 un esemplare di Bigfoot fu catturato e gli venne dato il nome di Jacko, era alto 1,50 e pesava 45 chili e aveva il corpo ricoperto di peli neri, ma prim...

Read More

Lo Yeti

Nelle remote e sperdute montagne dell’Himalaya in Asia, si dice che
viva ” l’abominevole uomo delle nevi”, detto anche Yeti
(o quella cosa).
Lontano parente del Bigfoot anche lui è un primate che può arrivare dai 180
fino ai 240 cm di altezza, con una pelliccia marrone/nero, i capelli
lunghi e le braccia che si estendono fino a raggiungere l’altezza delle
ginocchia.
Secondo delle testimonianze , le impronte ritrovate possono arrivare fino a
60 cm. I popoli del posto affermano che esistono tre specie:
Yen-The il piccolo, Meh-The  il medio e il gigantesco Dzu-Teh.
Le prime impronte furono trovate dal tenente colonnello Laurence Austine Waddell nel 1889 a più di cinquemila metri di quota, erano impresse nella neve.
Ci furono altri avvistamenti dell’abominevole uomo delle nevi, e nel
no...

Read More

Il Demone di Dover

Il 27 aprile 1977, in un piccolo sobborgo nei pressi del Massachusetts chiamato Dover, venne avvistata una creatura alta 1,20 cm con membra sottili e una grossa testa tonda, braccia e gambe lunghe e magre, dita sottili, occhi fosforescenti, privo di peli, senza naso e senza bocca.

La creatura, denominata ‘il Demone di Dover’, fu osservata verso le 22,30 circa dal diciassettenne Bill Bartlett, mentre stava guidando la propria auto con altri due suoi amici, ad un tratto qualcosa si muoveva accanto a un muro di sassi, ai margini della strada.

Il mostro si accorse dei ragazzi e fisso lo sguardo sui fari della macchina; Bill osservo quei suoi occhi cosi grandi e brillanti, come due biglie di colore arancione.

I criptozoologi, non credono assolutamente a queste versioni di leggende metropolitan...

Read More

Gli Uomini Scimmia

In tutto il mondo sono numerosi gli avvistamenti di presunti ominidi
denominati ‘uomini scimmia’, la cui esistenza però non è stata
ancora scientificamente dimostrata, elencheremo i casi più importanti.

-La scimmia de-Loys

Nel 1920 il geologo Francois De Loys era in spedizione a Rio Barra nella
giungla tra la Colombia e il Venezuela, e lui e i suoi uomini vennero
assaliti da enormi scimmie che correvano sulle zampe posteriori.
Nel difendersi uccisero un esemplare di femmina e ne fotografarono il corpo
su una cassa tenuto eretto con un bastone.
L’animale era alto 1,5 metri, il colore dei suoi peli di un bruno
rossiccio, lunghe braccia e piedi prensili e aveva 32 denti contro i 36
delle scimmie del Sud America, e una particolarità curiosa un clitoride
molto vistoso.
La creatura venne cl...

Read More

Tatzelwurm, il drago delle Alpi

Chi non ha mai sentito parlare del verme leggendario con due o quattro
zampe che terrorizzò i passanti fino al XV secolo!? si tratta del temibile
Tatzelwurm, il drago delle Alpi.
Secondo gli avvistamenti assomiglierebbe a un serpente lungo dai 30 cm fino
a un massimo di 1 metro, sembra essere molto aggressivo e si nasconde
all’interno dei cunicoli di terra. Si dice che emetta un vapore
velenoso e che sputi fuoco, anche la sua pelle è tossica e getterebbe una
bava velenosa.

Da mezzo secolo non c’e stato nessun avvistamento della creatura.
Nel 1924 due viaggiatori trovarono uno scheletro di rettile lungo 1,2 metri.

L’ultimo avvistamento risalirebbe proprio al 1954 in Sicilia, dove i
testimoni dichiararono di aver visto un lungo verme con sole zampe
anteriori mentre aggrediva un gruppo di...

Read More

Le Sirene

Le sirene sono creature mitologiche con una coda di pesce al posto delle gambe e un busto di donna. La loro particolarità è quella di sedurre tutti i marinai con il loro canto, facendoli scontrare contro gli scogli per poi farli annegare, e Cristoforo Colombo disse di aver visto delle sirene nei pressi delle Antille. Nell’Odissea di Omero, per scongiurare questo ennesimo pericolo Ulisse fece tappare le orecchie al suo equipaggio mentre chiese loro di legarlo all’albero della nave, per poter ammirare il canto mortale delle sirene, senza cedere a buttarsi in acqua...

Read More

La Lince Iberica

Secondo uno studio che ha coinvolto ricercatori provenienti da Consiglio Nazionale delle Ricerche (CSIC) ha determinato, che a differenza di quanto si credeva in passato; la lince iberica non sarebbe a rischio di estinzione a causa della loro composizione genetica.
I risultati della ricerca, pubblicati sulla rivista Molecular Ecology, suggeriscono che la storia di questo animale è stata a lungo caratterizzata da una piccola densità di popolazione, e che questo avesse messo a repentaglio la sua sopravvivenza.

Il team, formato da spagnoli, inglesi, danesi e svedesi, ha estratto il DNA presente nelle ossa e nei denti di 19 fossili lince della penisola, con una datazione di 50.000 anni fa e del secolo scorso.
“Le Linci sono sempre state poche e la loro attuale uniformità genetica non è un fe...

Read More

I Mostri Lacustri

I mostri lacustri sono animali di grossa taglia che vivono all’interno
dei laghi e che non sono ancora stati identificati ufficialmente dalla
scienza.
I casi di avvistamenti di enormi mostri marini si sono avuti nei laghi di
tutto il mondo, i testimoni affermano di aver visto dinosauri o serpenti
marini sbucare dalla superficie dell acqua.
La caccia ai mostri lacustri nasce sicuramente dal mito di Nessie il mostro
del lago di Loch Ness, ma si sono registrati altri tipi di strane
creature, aventi sembianze quasi simili al famoso mostro.
Vi elencherò un paio di nomi di minori ma sempre importanti mostri lacustri
del mondo, si ipotizza che tratti di Plesiosauri, di una specie
sconosciuta di anfibi giganti oppure di serpenti marini a voi i giudizi:

Ogopogo:

In Canada nel lago Okanagan sembra ...

Read More

I Calamari Giganti

Lo spirito di avventura e di nuove scoperte ha fatto si che l’ uomo
abbia sempre voluto navigare nei mari per scoprire nuovi continenti. Ma la
paura inconscia che gli umani hanno dell’ignoto e di non conoscere
cosa si cela sotto le acque degli oceani, ha fatto si che ancora oggi si
abbia il terrore che negli abissi esistano dei mostri giganti. Uno tra
questi lo spaventoso calamaro gigante.
Il mito che si perde nella notte dei tempi narra che questa creatura abbia
sempre terrorizzato i vari naufraghi. Tale mostro é denominato Kraken e
pare che con i suoi tentacoli sia capace di affondare le imbarcazioni. La
creatura viene associata a una piovra gigante, i cui ritrovamenti
archeologici risalgono al XIX secolo in Terranova e Nuova Zelanda.

Carcasse organiche denominate Globster o Blob sono ...

Read More