Le Rune

Un tuffo nel passato tra le arti divinatorie…

Le Rune sono originarie delle popolazioni e dei paesi nordici e germanici e non sono quindi celtiche, come erroneamente spesso si ritiene. La parola “Runa” deriva da un antico termine anglosassone che significa “segreto” o “mistero”. Anche se alcuni studiosi le ritengono di origine greca o italiana, le Rune sono prima di tutto un alfabeto oracolare scandinavo, donato al dio Odino dopo che ebbe trascorso nove giorni appeso a testa in giù sull’albero Ygdrissil.
Vi sono delle forze naturali che possono essere veicolate e trasferite sul piano materiale, forze espresse graficamente attraverso i simboli runici. Ogni lettera ha un nome, un suono e un significato magico e profetico...

Read More

Il buco di Mel

Nel 1997 durante il programma radiofonico Coast 2 Coast, i dipendenti della stazione radiofonica ricevettero il fax di un uomo che si chiamava Mel Waters, il quale sosteneva che nella sua zona di Ellensburg nello stato di Washington ci fosse un buco molto profondo all’interno della sua proprietà.
L’uomo raccontò che per anni aveva gettato in questo buco, roba di ogni genere al suo interno, avendo un apertura larga tre metri circa, non aveva problemi a gettarci qualsiasi cosa, la cosa strana però è che non riuscì mai a raggiungere il fondo di questo buco.
Dichiarò a questa radio, di essersi calato al suo interno, usando un filo da pesca particolarmente resistente e raggiungendo una profondità di 24 km, per poi rinunciare all’impresa avendo constatato la pericolosità di andare avanti...

Read More

La leggenda dei due bambini con la pelle verde

Risultati immagini per woolpit bambini verdi
Questa storia ha dell’incredibile, ci troviamo a Woolpit in Inghilterra nel XII secolo e due bambini un maschio e una femmina emergono da dei pozzi usati per cacciare i lupi, e mentre vagavano nei campi dei mietitori agricoli li avvistarono e la prima cosa che notarono oltre agli strani vestiti colorati era lo strano colore della loro pelle, che era completamente verde.
Portati in città, i due bambini avevano un linguaggio incomprensibile, ma furono accolti dal signor Richard De Calne che gli diede del cibo. Cibo che però i ragazzi all’inizio non vollero mangiare, finché il signor De Calne non gli offrì dei piselli crudi, di cui i ragazzi ne erano sorprendentemente ghiotti.
Dopo poco tempo, i ragazzi iniziarono a mangiare di tutto, però il bambino maschio che sembrava il più piccolo d...

Read More

Il teletrasporto spontaneo di Gil Perez

A chi non piacerebbe viaggiare per il mondo, senza spendere un soldo usando magari il teletrasporto?
Sembra fantascienza ma le cronache ci parlano di un soldato della guardia civile filippina, il suo nome era Gil Perez che la notte del 24 ottobre 1593, si trovava a lavorare nel palazzo del governatore a Manila, dove dei pirati cinesi assassinarono il politico.

Risultati immagini per Gil Perez teletrasportoRisultati immagini per teletrasporto

Gil per la troppa stanchezza dovuta al fatto di dover proteggere il politico, dopo l’assassinio si appoggiò a con la testa sul muro, cadendo così in un profondo sonno. Al suo risveglio si ritrovo dall’altra parte del globo a Plaza Mayor (Città del Messico), usando o almeno così si pensa, ad un presunto teletrasporto spontaneo.
Interrogato dalla polizia del posto, raccontò la versione ufficiale sull’uccisione del governatore di M...

Read More

Fantasmi: fenomeni legati all’aldilà o fenomeni dettati da leggi scientifiche? Intervista a Stefano Ranucci

Un approccio scientifico nel mondo del Ghost Hunting attraverso le parola del Presidente di “Alfa & Omega Metapsichica”

di Simone Leoni

1Parlare di Paranormale, non significa esclusivamente parlare di fenomeni quali la telepatia, la chiaroveggenza, la psicocinesi e quant’altro, ma comprende anche quei fenomeni che noi definiremo come manifestazioni spettrali. Ma cos’è un fantasma? Un fantasma secondo alcuni, non sarebbe altro che lo spirito di una persona deceduta, il quale non è in grado, o non vuole, varcare la soglia ed entrare nella luce. Nel corso dei secoli, attorno alla tematica dei fantasmi, si è creato un meticoloso studio sia sulle eventuali entità, sia sulle loro particolari doti di agire con il mondo dei vivi...

Read More

Allghoi Khorhoi, il verme letale della Mongolia

Nelle sabbie remote del deserto di Gobi, sembra che viva una creatura
denominata l’Allghoi Khorhoi conosciuto meglio con il terribile nome
di ‘il verme letale della Mongolia’, secondo gli avvistamenti
sarebbe lungo tra i 60 e i 150 cm, di colore rosso lucente e simile a un
serpente.

I nativi del posto sostengono che sputi veleno e uccida all’istante, e
che sia in grado di produrre potentissime scariche elettriche.

Gli scienziati ipotizzano che si tratti di una ‘desert death adder’
ovvero una vipera velenosa che però vivrebbe solo in Australia e in Nuova
Guinea, infatti gli scettici suppongono che un classico verme non possa
sopravvivere nel deserto, perché si disidraterebbe rapidamente.

Resta il fatto che qualcosa striscia sotto le sabbie del Gobi, una creatura
veloce e mortale che no...

Read More

Il paradiso per davvero

Il paradiso è una speranza, o una realtà come la terra e il cielo? Nessuno di noi può rispondere a questa domanda, solo quando si muore finalmente sapremo, ma non avremo più la possibilità di dirlo ai nostri cari.
La storia che vi sto per raccontare è inspiegabile per quanto è ancora incredibile, ci troviamo in Nebraska (America) la famiglia Burpo composta dal reverendo Todd sua moglie Sonja e i suoi due bambini Cassie e il nostro protagonista Colton di soli 4 anni.
La famiglia Burpo viveva una vita regolare, Todd è il pastore della chiesa di Crossroads Wesleyan Church, mentre la moglie si occupa della casa e dei bambini. Tutto andava a gonfie vele fino a che un giorno mentre si stavano godendo una vacanza a Denver, al ritorno Cassie e Colton furono colpiti da una brutta influenza...

Read More

Il Bigfoot

Nei boschi e nelle montagne di tutto il mondo si dice che si aggiri una creatura mitologica, la quale appare come metà uomo e metà scimmia ed è definita in diversi modi a seconda dei popoli.

Si narra di leggende del sacro spirito dei boschi dal Sasquatch o Momo dai nativi americani, ma noi tutti lo conosciamo con il termine Bigfoot o Piedone.

Nel 1811 furono notate delle impronte nella neve che raggiungevano i 35 centimetri ed erano decisamente sproporzionate per appartenere a un uomo comune.

Furono ritrovate dal signor David Thompson una guida turistica, che ne ricavò dei calchi in gesso come prova.

Collezione Privata:

11800426_10207560811446505_2122926469338376926_n

Nel 1884 un esemplare di Bigfoot fu catturato e gli venne dato il nome di Jacko, era alto 1,50 e pesava 45 chili e aveva il corpo ricoperto di peli neri, ma prim...

Read More

Lo Yeti

Nelle remote e sperdute montagne dell’Himalaya in Asia, si dice che
viva ” l’abominevole uomo delle nevi”, detto anche Yeti
(o quella cosa).
Lontano parente del Bigfoot anche lui è un primate che può arrivare dai 180
fino ai 240 cm di altezza, con una pelliccia marrone/nero, i capelli
lunghi e le braccia che si estendono fino a raggiungere l’altezza delle
ginocchia.
Secondo delle testimonianze , le impronte ritrovate possono arrivare fino a
60 cm. I popoli del posto affermano che esistono tre specie:
Yen-The il piccolo, Meh-The  il medio e il gigantesco Dzu-Teh.
Le prime impronte furono trovate dal tenente colonnello Laurence Austine Waddell nel 1889 a più di cinquemila metri di quota, erano impresse nella neve.
Ci furono altri avvistamenti dell’abominevole uomo delle nevi, e nel
no...

Read More

Annabelle la bambola maledetta

Se avete a casa una bambola di pezza, sopra al letto o su una sedia, tenete sempre gli occhi puntati su di lei perché la storia che vi sto raccontando è vera, con esiti inquietanti e drammatici.
Tutto incominciò nel 1970 quando la studentessa in infermieristica Donna ricevette in regalo dalla madre per i suoi 28 anni una bambola di pezza appartenente alla tradizionale linea di prodotti per bambini, la Raggedy Ann.
Dopo un po’ di tempo la compagna di stanza dell’università di Donna, Angie, si accorse degli strani comportamenti che la bambola adottava.
I comportamenti di Annabelle, questo il nome della bambola, non si fecero attendere molto, le due ragazze notarono come questa possedesse una “vita propria”...

Read More